Poesie E Novelle in Versi

Poesie E Novelle in Versi

By (author) 

List price: US$5.41

Currently unavailable

Add to wishlist

AbeBooks may have this title (opens in new window).

Try AbeBooks

Description

Estratto: ...Ed alla figlia austera Rivolgeranno il pie!... E cercheran l'oceano Del fiume antico uggiati; E scruteran dai vertici I cieli sconfinati; E chiederanno i fascini, Che il genio oggi dispensa, Alla natura immensa, Che tutto chiude in se. Forse tu sola, o Musica, Astrazion dell'idea. Vivrai, dell'arti l'ultima E piu perfetta Dea! L'altre morran!... Le statue (Simulacri pallenti Delle belta viventi) Cadranno infrante al suol; E voi, riflesso inutile Di cio che esiste, o tele, Voi copriran la polvere, L'oblio, le ragnatele! O libri, al fuoco!... Briciole Della filosofia!... Ogni fisonomia E un libro aperto al sol! Alberto, ho il ciglio in lagrime Penso a quel di fatale! Alla luce novissima Della scienza ideale! All'orrenda catastrofe Della tragedia trista! Penso all'ultimo artista Che quel giorno vivra! Ei della madre suggere Vorra l'esausto petto, E rabbioso e famelico Lo dira maledetto; E forse, per resistere Un'ora all'ardua pugna, Lo graffiera coll'ugna E il sangue ne berra! Agosto 1876. DE MINIMIS. MORS TUA, VITA MEA Era un uomo sensibile; dicea Che tutto vive d'una vita arcana; Che, come il bruco, si forma l'idea; Che non e sola l'esistenza umana. E predicava ai bimbi e ai giovinetti Di rispettar gli steli delle rose, I nidi delle rondini, e gli insetti, E le sementi, e gli uomini, e le cose. Poi, meditando l'incessante guerra Che la fame crudel move ai men forti, E pensando che ognun semina in terra Ad ogni passo migliaja di morti, D'infinita pieta pianse angosciato, E, i cibi rifiutando alla natura, In un angol tranquillo del creato S'adagio, come morto a sepoltura. La, rivolgendo gli occhi moribondi Ai fil d'erba ed ai fior ch'avea vicini, Vide la vita di novelli mondi, La strana vita d'esseri piccini. Vide un bruco, due ragne e un capinero, Il bruco, rosicchiando un'erba-menta, Rotava in essa, senza alcun pensiero, Il pungolo, che sfibra e che tormenta. E poi che sazio, in estasi beate Levava il picciol capo verso il sole, ...show more

Product details

  • Paperback | 38 pages
  • 189 x 246 x 2mm | 86g
  • Rarebooksclub.com
  • United States
  • Italian
  • black & white illustrations
  • 123669161X
  • 9781236691613