Gli Duoi Fratelli Rivali

Gli Duoi Fratelli Rivali

By (author) 

List price: US$5.59

Currently unavailable

Add to wishlist

AbeBooks may have this title (opens in new window).

Try AbeBooks

Description

Estratto: ... casa? Ti chiudero ivi dentro e non ti faro uscir se non arai divorato e digesto il tutto; sederai sempre a tavola mia con maesta cesarea e ti saranno posti innanzi piatti di maccheroni di polpe di capponi, d'un pasto l'uno, sempre bocconi da svogliati. LECCARDO. Panimbolo, che mi consigliaresti per non esser appiccato? PANIMBOLO. Farti tagliar il collo prima. LECCARDO. Il malan che Dio ti dia! PANIMBOLO. A te ho detto quanto bisogna far per non esser appiccato. LECCARDO. A tutti doi voi io lo posso insegnare. DON FLAMINIO. Che dici eh, Leccardo mio? LECCARDO. Che volete che dica? tanti presenti, tante carezze, tante promesse farebbono pormi ad altro pericolo di questo; ma lassami retirar in consiglio secreto.-Leccardo, consiglia un poco te stesso: sei in un gran passo. Dall'una parte sta la fame e dall'altra la forca; e l'una e l'altra mi spaventano e mi minacciano. La fame uccide subbito, la forca ci vuol tempo a venire: la forca e una mala cosa, mi strangolara che non mangiaro piu mai; alla fame daro un perpetuo bando e mi prometto dovizia di tutte le cose. Ahi, infingardo e senza core! i soldati per tre ducati il mese vanno a rischio di spade, di picche, di archibuggi e di artegliarie; ed io per si gran prezzo non posso contrastar con la forca? Meglio e morir una volta che sempre mal vivere. Ho passati tanti pericoli, cosi passero quest'altro. Cancaro! si mangiano molte nespole mature, poi un'acerba t'ingozza: e di errore antico penitenza nuova. DON FLAMINIO. Risoluzione? che l'indugio e pericoloso e il pericolo sovrasta. LECCARDO. Son risoluto servirvi piu volentieri che non sapresti commandarmi, e avvengane quello che si voglia: sete mio benefattore. DON FLAMINIO. Averti che avendomi a fidar di te tu sia di fede intiera. LECCARDO. Interissima: non mai l'ho rotta perche non mai l'adoprai. DON FLAMINIO. In che cosa mi serverai e in che modo? LECCARDO. Del modo non posso deliberare se non parlo prima con Chiaretta, ...show more

Product details

  • Paperback | 34 pages
  • 189 x 246 x 2mm | 82g
  • Rarebooksclub.com
  • United States
  • Italian
  • black & white illustrations
  • 1236692845
  • 9781236692849