• Il girasole. I limiti del perdono

    Il girasole. I limiti del perdono (Memorie documenti biografie) (Book) By (author) Simon Wiesenthal, Translated by M. Attardo Magrini

    Unavailable

    Sorry we can't get this title, the button below links through to AbeBooks who may have this title (opens in new window).

    Try AbeBooks | Add to wishlist

    DescriptionNel 1942, a Leopoli, una SS morente chiede ad un ebreo il perdono per i crimini che ha commesso. A rifiutare questa grazia al giovane nazista è Simon Wiesenthal, che dopo la guerra diventerà l'implacabile "cacciatore dei nazisti" . A distanza di tempo quel rifiuto continua a turbare Wiesenthal: ne discute con gli amici, va a visitare l'anziana madre della SS, infine decide di raccontare quella vicenda per chiedere e sé stesso e ad altri testimoni e intellettuali se ha commesso un errore, negando il perdono.


Other books

Other people who viewed this bought
Showing items 1 to 10 of 10

 

Reviews | Bibliographic data
  • Full bibliographic data for Il girasole. I limiti del perdono

    Title
    Il girasole. I limiti del perdono
    Authors and contributors
    By (author) Simon Wiesenthal, Translated by M. Attardo Magrini
    Physical properties
    Format: Book
    Number of pages: 232
    ISBN
    ISBN 13: 9788811739166
    Classifications

    DEA Department: _S
    Alice classification: 940
    Soggetto CCE V2: HBJD2, HBLW, HBWQ
    Alice subject headings:
    Soggetto CCE V2: HBTZ1
    Alice subject headings:
    Publisher
    Garzanti Libri
    Imprint name
    Garzanti Libri
    Publication date
    26 May 2011
    Description for reader
    Nel 1942, a Leopoli, una SS morente chiede ad un ebreo il perdono per i crimini che ha commesso. A rifiutare questa grazia al giovane nazista è Simon Wiesenthal, che dopo la guerra diventerà l'implacabile "cacciatore dei nazisti" . A distanza di tempo quel rifiuto continua a turbare Wiesenthal: ne discute con gli amici, va a visitare l'anziana madre della SS, infine decide di raccontare quella vicenda per chiedere e sé stesso e ad altri testimoni e intellettuali se ha commesso un errore, negando il perdono.