• Il cinema e l'arte del montaggio. Conversazioni

    Il cinema e l'arte del montaggio. Conversazioni (Saggi) (Paperback)(Italian) By (author) Walter Murch, By (author) Michael Ondaatje, Translated by G. Pannofino, Translated by E. Rossi

    Currently unavailable

    We can notify you when this item is back in stock

    | Add to wishlist

    OR try AbeBooks who may have this title (opens in new window).

    Try AbeBooks

    DescriptionAutore del "Paziente inglese", Michael Ondaatje incontra Walter Murch, montatore di suoni e immagini, durante le riprese del film tratto dal suo romanzo. Ed è proprio osservando Murch lavorare al montaggio che lo scrittore scopre che nella realizzazione di un film questa è la fase più creativa e che più si avvicina all'arte della scrittura. Come una sorta di "Zen e l'arte del montaggio", il volume si rivolge a scrittori e lettori, ma anche a registi e spettatori sottolineando le analogie tra i rispettivi mestieri.


Other books

Other people who viewed this bought
Showing items 1 to 10 of 10

 

Reviews | Bibliographic data
  • Full bibliographic data for Il cinema e l'arte del montaggio. Conversazioni

    Title
    Il cinema e l'arte del montaggio. Conversazioni
    Authors and contributors
    By (author) Walter Murch, By (author) Michael Ondaatje, Translated by G. Pannofino, Translated by E. Rossi
    Physical properties
    Format: Paperback
    Number of pages: 284
    Language
    Italian
    ISBN
    ISBN 13: 9788811637561
    ISBN 10: 8811637562
    Classifications

    Warengruppen-Systematik des deutschen Buchhandels: 25800
    DEA Department: _V
    Alice classification: 790
    Soggetto CCE V2: APF
    Alice subject headings: ,
    Publisher
    Garzanti Libri
    Imprint name
    Garzanti Libri
    Publication date
    01 April 2003
    Description for reader
    Autore del "Paziente inglese", Michael Ondaatje incontra Walter Murch, montatore di suoni e immagini, durante le riprese del film tratto dal suo romanzo. Ed è proprio osservando Murch lavorare al montaggio che lo scrittore scopre che nella realizzazione di un film questa è la fase più creativa e che più si avvicina all'arte della scrittura. Come una sorta di "Zen e l'arte del montaggio", il volume si rivolge a scrittori e lettori, ma anche a registi e spettatori sottolineando le analogie tra i rispettivi mestieri.